Buon Natale

Gli zampognari che suonano lungo il rio Mapocho, sotto un sole inclemente e trenta gradi di temperatura, sono uno spettacolo che fa venire voglia di casa, di neve sui tetti e di abeti veri. Gli abeti ci sono, a dire il vero, anche a Santiago, ma sono finti: alberi immensi coperti di palle colorate e mostruose, davanti alla Moneda e in plaza de Armas. In prossimità del Natale, in Cile succedono varie cose, per esempio il partito Udi ha deciso di appoggiare la candidatura di Sebastián Piñera, candidato di Renovación Nacional, alle prossime presidenziali. Lo ha annunciato, ieri sera, il presidente del partito Juan Antonio Coloma, dopo dieci ore di dibattito a porte chiuse del Consejo Directivo Ampliado, in quel di Colina. Dicono che Piñera abbia sorriso, contento, quando gli è arrivata la notizia sul display del suo cellulare. Un’altra notizia è che la presidenta Bachelet sta lavorando alla creazione di una commissione di lavoro che faccia fronte alla crisi economica internazionale, mitigandone gli effetti. Nel sud del Cile, le brigate forestali di cinque regioni hanno dichiarato la alerta amarilla, per il caldo atroce che ha colpito, da qualche giorno, quella zona. A Valdivia la temperatura ha raggiunto i 31 gradi. Non è normale, nemmeno per l’estivo Natale cileno.